Millennium – Uomini che odiano le donne

Come già sapete è il remake americano dell’omonimo film svedese del 2009, che a sua volta era tratto dal romanzo di  Stieg Larsson, quindi ovviamente per chi avesse visto la versione svedese non può aspettarsi molti cambiamenti, anche se un paio effettivamente ci sono. Si possono notare i colori opachi, soprattutto all’inizio del film che hanno caratterizzato la precedente versione, infondo l’ambientazione è la Svezia in inverno.

L’attrice Rooney Mara che interpreta il ruolo di Lisbeth Salander, ha dichiarato che per immergersi appieno nel personaggio si è fatta fare realmente i piercing che vediamo sulla pellicola. La mia impressione è che si è immersa  nel personaggio sbagliato, alla fine è risulata essere la caricatura o la copia sputata di Noomi Rapace, nelle movenze, espressioni, anche solo nel modo di camminare.

Brevemente, la trama, per chi non la conoscesse, tratta del giornalista Mikael Blomkvist (Daniel Craig) che viene accusato e processato per false notizie pubblicate sul suo giornale Millennium e che viene poi ingaggiato da un magnate, ufficialmente per scrivere le sue memorie, ufficiosamente per scoprire l’assassino della nipote scomparsa molti anni prima. Verrà aiutato da un’investigatrice/hacker (Lisbeth Salander) a scoprire la verità.

Personalmente trovo questo film inutile visto che la trilogia è finita circa 3 anni fa, a così breve distanza gli americani avrebbero potuto importare i film svedesi… ma a noi umili spettatori non è dato conoscere le macchinazioni del cinema internazionale (e nazionale).

Stupefacenti i titoli di testa!!!!

Annunci